skip to Main Content
Sospendere Farmaci Anticoagulanti

Sospendere farmaci anticoagulanti

Sospendere farmaci anticoagulanti prima del trapianto dei capelli

Prima della procedura chirurgica di trapianto dei capelli è importante sospendere tutti i farmaci (ad esempio Aspirina) che aumentano la fluidità del sangue. Il motivo è connesso alla riduzione della complicanza legata all’ eccessivo sanguinamento indotto dall’ assunzione di queste medicine. Se il tempo di coagulazione è anomalamente lungo, la procedura di trapianto dei capelli deve essere rimandata.

Se si verifica un eccessivo sanguinamento durante il trapianto potranno succedere alcuni fatti indesiderati come l’aumento della durata della chirurgia, maggiore difficoltà nell’ impiantare le unità follicolare, maggior tempo pausa prima della ricrescita dei capelli trapiantati ed un post operatorio prolungato dovuto al maggior edema formatosi.

I farmaci come l’aspirina vengono prescritti dai medici come anticoagulante in pazienti che hanno patologie cardiocircolatorie. Evidentemente la temporanea sospensione dell’ assunzione di tali farmaci dovrà essere preventivamente autorizzata dal medico curante. Si potrà comunque riprendere l’assunzione di questi farmaci dopo 5 giorni dal trapianto. Si dà così il tempo necessario alla guarigione degli innesti follicolari. I pazienti che sono sottoposti a terapia anticoagulante devono rivolgersi al proprio medico curante per verificare la fattibilità della sospensione farmacologica per il periodo richiesto. Non tutti i paziente hanno la possibilità di sospendere tali farmaci perché necessari al trattamento di patologie cardiache.

Rischio di non sospendere farmaci anticoagulanti

Se il paziente operando non ha sospeso i farmaci anticoagulanti durante la fase di preparazione all’intervento, è possibile che si verifichino alcune complicazioni che possono rendere il risultato dell’intervento meno efficace o addirittura inutile. Il rischio più evidente è l’eccessivo sanguinamento durante l’intervento che lo rende di difficile realizzazione. Questo può comportare una difficoltà nell’impianto delle unità follicolari in quanto il sanguinamento espulsa i follicoli fuori dalla sede desiderata. E’ probabile inoltre che si verifichi una maggiore formazione di crosticine post operatorie che possano anche soffocare i follicoli impiantati.

Non è consigliabile sottoporre all’intervento il paziente che ha valori ematici sballati rispetto al normale tempo di coagulazione.

Sicurezza della chirurgia elettiva

Tutte le procedure che come il trapianto dei capelli sono elettive, devono essere attuate in condizioni ottimali. La chirurgia tricologica è elettiva e quindi può essere riprogrammata in caso di aumento della probabilità di complicanze in seguito all’accertamento clinico di determinati fattori.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi