skip to Main Content

La masturbazione provoca la caduta dei capelli?

Sei preoccupato che la masturbazione possa causare capelli sottili e sfuggenti? La scienza suggerisce che non c’è verità in questa idea. Se ti masturbi spesso, a volte o mai, non avrà alcun effetto sui tuoi capelli in un modo o nell’altro. Questo articolo spiegherà come è nata l’idea che la masturbazione possa causare problemi di salute. Esaminerà gli argomenti che di solito fanno i sostenitori di questa idea e vedrà cosa suggeriscono i dati scientifici e il buon senso.

Sebbene la masturbazione di per sé non possa causare la caduta dei capelli o altri disturbi fisici, una masturbazione eccessiva può avere un impatto negativo sulla tua vita personale. In particolare, la qualità delle tue relazioni sessuali e romantiche può risentirne se ti masturbi eccessivamente. Ti mostreremo come riconoscere che questo potrebbe essere il caso e cosa puoi fare.

La masturbazione è naturale

La masturbazione è un’attività molto comune. Quasi tutti gli uomini e le donne adulti si sono masturbati ad un certo punto della loro vita. Quasi tre quarti degli uomini affermano di essersi masturbati nell’ultimo anno. Questo numero supera di poco il 40% per le donne. Poiché molte persone sono imbarazzate nell’ammettere di masturbarsi, le cifre reali sono probabilmente molto più alte.

La masturbazione è anche molto comune da una prospettiva evolutiva. Gli umani come specie appartengono a un piccolo gruppo di primati. Ci sono quattro specie di grandi scimmie: scimpanzé, gorilla, oranghi e umani. I membri di tutte queste specie si masturbano, sia in cattività che in natura. Oltre alle scimmie, altre specie di primati includono scimmie, lemuri e loris. In tutto, ci sono oltre 200 specie di primati. In un campione di 65 di queste specie, gli scienziati hanno osservato la masturbazione nel 65% di esse. Ciò non significa che l’altro 35% non si masturba mai, ma semplicemente che gli scienziati non l’hanno ancora osservato. Tutto ciò suggerisce che la masturbazione è profondamente radicata nel nostro passato evolutivo e non patologico. È un comportamento che condividiamo con i nostri parenti evolutivi immediati e più estesi e che quasi tutte le persone hanno adottato ad un certo punto della loro vita.

In che modo la masturbazione ha avuto una cattiva reputazione?

La gente in Occidente non era molto interessata alla masturbazione fino a due o tre secoli fa. Poi, a metà del XVIII secolo, un medico svizzero chiamato Samuel Tissot pubblicò un libro intitolato Un trattato sulle malattie causate dalla masturbazione. Molti storici ritengono che questo libro dia alla masturbazione la cattiva reputazione che porta fino ad oggi. Nell’Inghilterra vittoriana, ad esempio, le persone collegavano la masturbazione a qualsiasi cosa, dalla cecità e impotenza all’epilessia, allo squilibrio mentale e persino alla morte prematura.

Nel XIX secolo, l’elenco dei sintomi attribuiti alla masturbazione era praticamente infinito:

  • letargia
  • perdita di appetito
  • indigestione
  • mal di testa
  • vertigine
  • mancanza di sonno
  • infiammazione del cervello
  • palpitazioni
  • perdita di peso
  • tremito
  • paralisi e altro.

Oggi nessun medico considera seriamente che la masturbazione, anche se eccessiva, possa causare uno di questi sintomi.

Ciò non impedisce a molti giovani, soprattutto adolescenti, di preoccuparsi. Queste sono le persone che più probabilmente si preoccupano che la masturbazione faccia cadere i loro capelli, tra le altre cose (cecità, palmi pelosi, ecc.). Il fatto che gli adolescenti siano allo stesso tempo a) il segmento della popolazione che si masturba di più eb) ha i capelli più folti e sani è un primo indizio che la masturbazione è innocua.

La scienza dietro la masturbazione e la caduta dei capelli

Nessuno studio scientifico ha esaminato direttamente la relazione tra masturbazione e caduta dei capelli. In altre parole, nessun ricercatore ha mai confrontato i capelli degli uomini che si masturbano con quelli che non lo fanno. Questo perché gli scienziati considerano questo argomento così poco plausibile che non vale il loro tempo. Per dirimere la questione, dovremo quindi utilizzare dati indiretti. Le persone che affermano che la masturbazione provoca la caduta dei capelli suggeriscono due possibili meccanismi:

  • La masturbazione aumenta il testosterone e di conseguenza i livelli di DHT. Livelli più elevati di DHT, a loro volta, causano la caduta dei capelli.
  • La perdita di proteine ​​durante l’eiaculazione aggrava la caduta dei capelli.

Masturbarsi aumenta il DHT?

L’argomento più comune per la masturbazione e la caduta dei capelli dice che la masturbazione aumenta i livelli di testosterone. Parte di questo testosterone in eccesso viene quindi convertito in diidrotestosterone (DHT). Come vedremo di seguito, è vero che il DHT è legato alla caduta dei capelli. Bloccare il DHT nel corpo è sufficiente per fermare la caduta dei capelli per la maggior parte degli uomini.

Tuttavia, non c’è verità nell’affermazione che la masturbazione aumenti i livelli di testosterone. Al contrario, la ricerca rileva che l’astensione dalla masturbazione e dall’eiaculazione per 3 settimane porta ad un aumento dei livelli medi di testosterone. E’ anche importante notare che le variazioni naturali dei livelli di testosterone non sono legate alla caduta dei capelli.

Gli scienziati hanno confrontato i capelli di uomini con livelli elevati di testosterone e DHT nel sangue a quelli di uomini con livelli bassi (entro limiti normali). I risultati sono stati contrastanti, ma la maggior parte degli studi non trova differenze. Il consenso è che non vi è alcuna differenza nella perdita di capelli tra questi gruppi.

In altre parole, anche se la masturbazione provocasse un leggero aumento del testosterone, questo non avrebbe alcun impatto sulla caduta dei capelli. Sono solo livelli innaturalmente elevati di testosterone e DHT nel sangue che possono portare alla caduta dei capelli. Ad esempio, questo può accadere negli uomini con determinate condizioni mediche o in coloro che abusano di steroidi anabolizzanti.

Masturbazione e perdita di proteine

Un altro modo in cui si dice che la masturbazione causi la caduta dei capelli è attraverso la perdita di proteine. Secondo questa visione, la proteina che perdiamo dall’eiaculazione è la proteina che i nostri follicoli piliferi potrebbero utilizzare per crescere. Questo porta alla carenza di proteine ​​e alla fine alla caduta dei capelli.

C’è un nocciolo di verità in questo: lo sperma è davvero ricco di proteine. Tuttavia, le quantità della proteina coinvolta sono molto piccole. Un tipico eiaculato ha un volume di soli 3-5 ml. La ricerca suggerisce che ci sono in media 5 grammi di proteine ​​in ogni 100 ml di sperma (4). Ciò significa che perdi al massimo 0,25 grammi di proteine ​​ogni volta che eiacula.

Otteniamo proteine ​​attraverso la maggior parte degli alimenti. Si tratta di una quantità minuscola rispetto ai 50-100 grammi di proteine ​​che è la quantità giornaliera raccomandata per gli uomini. Per mettere questo in un’ulteriore prospettiva, ottieni circa 2,5 grammi di proteine ​​mangiando un bocconcino di pollo. Questo è almeno dieci volte la proteina che perdi ogni volta che ti masturbi.

Un’obiezione di buon senso alla teoria proteica della masturbazione e della caduta dei capelli è che perdiamo la stessa quantità di proteine ​​anche quando eiaculiamo nel sesso. Eppure nessuno suggerisce che il sesso possa portare alla caduta dei capelli. Questo ci porta al punto successivo.

Masturbazione, sentimenti negativi e miti sulla caduta dei capelli

L’idea che la masturbazione causi la caduta dei capelli è più radicata nella psicologia che nella scienza. Le femmine negli esseri umani, come in quasi tutte le altre specie di primati, sono il fattore limitante quando si tratta di sesso. In altre parole, le donne limitano la frequenza degli incontri sessuali e i maschi devono competere tra loro per l’accesso sessuale alle femmine. In questa competizione tra uomini, alcuni se la caveranno meglio di altri. Quelli che se la passano male rimarranno con un surplus di sperma nei loro testicoli. Se questo sperma non può essere depositato nel tratto vaginale delle femmine, deve lasciare il corpo in qualche modo, per far posto allo sperma fresco.

La masturbazione è un modo in cui avviene questo processo di rigenerazione. Ciò significa che la mancanza di successo sessuale e la masturbazione sono strettamente correlate. Questo è probabilmente il motivo per cui la masturbazione può provocare sensazioni spiacevoli come imbarazzo e senso di colpa. Questi sentimenti negativi, a loro volta, potrebbero contribuire ad alcuni dei miti sulla masturbazione, incluso il suo legame con la caduta dei capelli.

Questa visione aiuta anche a spiegare alcuni paradossi. Ad esempio, abbiamo visto sopra come non ci siano prove che la masturbazione aumenti i livelli di testosterone.

D’altra parte, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini che hanno più partner sessuali non hanno davvero un po’ elevato di testosterone. Ciò include gli uomini in certe culture poligame a cui è permesso avere più di una moglie, così come gli uomini nelle relazioni poliamorose.

Eppure nessuno suggerisce che avere più partner sessuali possa causare la caduta dei capelli. A differenza della masturbazione, questa situazione in genere non provoca sentimenti negativi come imbarazzo o bassa autostima.

Cosa causa effettivamente la caduta dei capelli?

La perdita dei capelli può avere molte perdite. Il tipo di gran lunga più comune di perdita di capelli, tuttavia, è l’alopecia androgenetica (AGA) ( 7 ). Ciò rappresenta oltre il 95% dei casi di perdita di capelli negli uomini. Gli scienziati non sanno esattamente cosa causa la caduta dei capelli. L’ormone DHT gioca sicuramente un ruolo. Bloccare la produzione di questo ormone con farmaci come finasteride o dutasteride è sufficiente per arrestare la caduta dei capelli per circa l’85% degli uomini. Circa i due terzi vedranno una certa ricrescita.

La ricrescita è in genere lieve e questi farmaci non possono ripristinare una chioma piena. Ciò suggerisce che c’è più coinvolgimento del DHT, ma gli scienziati non sono sicuri di cosa esattamente.

Indipendentemente dalla biochimica coinvolta, il più potente predittore di AGA è la genetica. La calvizie è ereditaria. Se tuo padre, i tuoi fratelli, gli zii e i nonni sono calvi, è più probabile che tu diventi calvo. Se i tuoi parenti maschi hanno conservato i capelli fino a tarda età, è più probabile che tu lo faccia anche tu. Molti uomini con una predisposizione genetica alla caduta dei capelli spesso peggiorano le cose con scelte o abitudini sbagliate.

Trattare la caduta dei capelli

Ecco alcune delle opzioni di trattamento più comuni per la caduta dei capelli:

Trattamenti farmaceutici

La FDA ha approvato due trattamenti per l’AGA maschile ( 9 ).

  • Minoxidil è disponibile al banco in schiuma o in forma liquida.
    Il minoxidil è uno stimolante topico che può essere utilizzato anche dalle donne con perdita di capelli ( 10 ). Stimola i follicoli piliferi ad allungare la loro fase di crescita, durante la quale il fusto del capello cresce attivamente. Il marchio è Rogaine , anche se puoi trovare molte versioni generiche a un costo inferiore. Il farmaco è da banco.
  • La finasteride è un farmaco orale soggetto a prescrizione medica. Il marchio è Propecia . Come il minoxidil, il brevetto è scaduto, il che significa che puoi trovare versioni generiche a una frazione del prezzo. La finasteride agisce bloccando la produzione di DHT nel tuo corpo. Come accennato in precedenza, poco meno del 90% degli uomini trattati con finasteride sarà in grado di arrestare la caduta dei capelli. Gli effetti collaterali sono il principale svantaggio della finasteride. Sono di natura sessuale e ormonale, compresa la perdita della libido, la disfunzione erettile e la ginecomastia.

Dispositivi

Oltre ai trattamenti di cui sopra, puoi anche incorporare dispositivi nella tua routine di perdita dei capelli.

  • Uno dei dispositivi più popolari è il dermaroller . Questo è uno strumento portatile molto economico che può stimolare la crescita dei capelli praticando piccoli fori nella pelle. Puoi usarlo da solo o in combinazione con uno stimolante topico come il minoxidil.
  • Un altro popolare dispositivo per la caduta dei capelli è la terapia della luce a basso livello (LLLT) . Questi dispositivi in ​​genere vengono forniti come dispositivi portatili che emettono luce laser sul cuoio capelluto. Questa luce stimola la crescita dei capelli, anche se gli scienziati non capiscono come. La ricrescita è tipicamente lieve nella migliore delle ipotesi. I dispositivi LLLT più grandi si presentano sotto forma di casco. Questo si trova sulla parte superiore della testa e consente di trattare l’intero cuoio capelluto allo stesso tempo.

Trapianto di capelli

Sebbene non sia un trattamento in sé, un trapianto di capelli è una procedura chirurgica che può produrre alcuni dei migliori risultati di qualsiasi intervento contro la caduta dei capelli. Un trapianto funziona rimuovendo i follicoli piliferi sani dalla parte posteriore e laterale della testa, la cosiddetta area donatrice . Questi vengono quindi trapiantati sulle aree calve nella parte superiore e anteriore della testa. Le moderne tecniche di trapianto di capelli sono molto avanzate e i risultati possono essere molto soddisfacenti. Un chirurgo competente per il trapianto di capelli può ripristinare l’aspetto di una chioma piena o qualcosa di molto simile. Come con altri interventi, i risultati saranno migliori in caso di lieve caduta dei capelli.

Conclusione

La masturbazione è un’attività umana naturale e molto comune. Lo condividiamo anche in comune con la maggior parte delle altre specie di primati. In quanto tale, non c’è motivo di pensare che la masturbazione causi la caduta dei capelli o qualsiasi altro sintomo fisico spiacevole. Di conseguenza, gli scienziati non hanno studiato direttamente un possibile legame tra la masturbazione (eccessiva) e la caduta dei capelli. Coloro che affermano che la masturbazione può causare la caduta dei capelli suggeriscono in genere che provoca a) un aumento del testosterone e del DHT e d) una perdita di proteine. I dati scientifici disponibili e il buon senso non concordano con nessuno di questi meccanismi proposti. Sebbene la masturbazione non causi la caduta dei capelli, esagerare può influire negativamente sulla qualità della vita. La masturbazione eccessiva, specialmente in combinazione con la visione compulsiva della pornografia, può potenzialmente interrompere le tue relazioni con le donne. In alcuni casi, può anche interferire con il normale funzionamento sessuale, ad esempio difficoltà a raggiungere/mantenere un’erezione ed eiaculare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi