Skip to content

Trapianto dei capelli alla chierica: Tecniche

Trapianto dei capelli alla chierica: Quali possono essere le tecniche a disposizione?

Per fare un trapianto capelli sono a disposizione diverse tecniche operatorie. Le metodologie normalmente disponibili sono la FUSS (Strip) che prevede l’espianto dal cuoio capelluto di una parte di tessuto, la sua suddivisione in unità follicolari e l’allestimento delle stesse. Questa tecnica – che potrebbe presentare tante eventuali complicanze – provoca la nascita di una grande cicatrice nella zona donatrice. Più attuale è la metodologia FUE la quale asporta dalla zona donatrice una unità follicolare alla volta per in un secondo momento collocarle nella zona ricevente. La zona donatrice viene impoverita di tutti i capelli espiantati e pertanto non è possibile procedere con l’escissione di un numero elevato di capelli. Questa seconda procedura non residua la cicatrice evidente, ma diverse cicatrici piccole e tonde che possono apparire antiestetiche quando il paziente porta i capelli molto corti.

calvizie chierica

La nostra esclusiva tecnica Micro FUE HD non è contrariamente usabile in altre cliniche e comporta specialissime caratteristiche. L’espianto dei capelli è a sezioni per cui la zona donatrice non viene impoverita . La Micro FUE HD non lascia la cicatrice estesa e nemmeno quelle puntiformi. Semplicemente non lascia alcun tipo di esito cicatriziale. Le unità follicolari sono espiantate nude, con pochissimo tessuto intorno al bulbo e ciò consente di collocarle ad alta densità. La ricrescita follicolare è veloce e – grazie obliquità e senso d’impianto – promette un effetto dalla considerevole naturalezza.

Le tecniche di trapianto capelli non sono equivalenti

I motivi per cui pazienti di tutta Italia si rivolgono alla nostra clinica sono sintetizzati nei seguenti fattori:

Elevata consistenza d’impianto: L’escissione sezionale delle unità follicolari permette di ricavare un elemento capillare di diametro minore a 0.7 mm. Ciò permette di collocare le unità follicolari ad una densità non ottenibile con altre metodologie.

Minimo trauma della zona donatrice: L’impiego dell’esclusivo punch da 0.7 millimetri di diametro espianta soltanto una sezione delle unità follicolari disponibili nell’area donatrice. Questo consente la ricrescita dei capelli anche in questa zona con oltre il 90 per cento di ricrescita dei capelli esportati.

Conservazione della zona donatrice: I follicoli espiantati dall’area donatrice con la tecnica a sezioni nascono con possibilità superiore al 90 per cento. La tecnica Micro FUE HD è capace di riprodurre i capelli, per cui non è più vero che il trapianto può solamente a spostarli.

Numero altissimo di capelli trapiantati: La media di unità follicolari esportate e poi allestite è molto elevata. Si possono eseguire trapianti con oltre 13.000 capelli, più di 5.000 unità follicolari in una sola sessione. Per conseguire tale cifra è essenziale la procedura a sezioni d’esportazione perché consente la zona donatrice si rinvigorisca, mentre con tutte le altre procedure (anche FUE) una operazione di tale rilevanza potrebbe diradare proprio questa zona.

Risultati naturali: L’impianto dei capelli è eseguito ad alta densità follicolare collocando i capelli nella zona ricevente in rapporto ad un verso ed una prospettiva analoghi a quelli dei capelli nativi. I capelli rinascono e ciò è assicurato per iscritto con la scrittura di una Garanzia.

Guarigione rapida : La metodologia Micro FUE HD è talmente di piccola entità che infatti passati pochissimi giorni non è evidente alcuna traccia come crosticine, arrossamento, rigonfiamento della procedura microchirurgica.

Perché si forma la calvizie in zona chierica?

La calvizie in zona chierica, nota anche come alopecia androgenetica, è una forma di perdita di capelli che colpisce principalmente gli uomini e si manifesta con una diminuzione progressiva della densità dei capelli nella zona frontale e sulla sommità della testa.

La calvizie in zona chierica è causata da una combinazione di fattori genetici e ormonali. In particolare, gli uomini che sviluppano la calvizie in zona chierica hanno una predisposizione genetica ad avere follicoli piliferi sensibili agli effetti degli androgeni, gli ormoni maschili. Quando i livelli di androgeni, in particolare di diidrotestosterone (DHT), aumentano, i follicoli piliferi diventano più sensibili alla loro azione e si restringono, impedendo la crescita dei capelli.

Con il tempo, i follicoli piliferi diventano sempre più sottili e i capelli diventano sempre più deboli e fini, fino a quando non cadono definitivamente. La calvizie in zona chierica inizia spesso durante l’adolescenza o il primo periodo dell’età adulta e tende a progredire con l’avanzare dell’età.

Si può prevenire?

Purtroppo, la calvizie in zona chierica non può essere completamente prevenuta poiché la predisposizione genetica è un fattore chiave nella sua insorgenza. Tuttavia, ci sono alcune misure che possono aiutare a rallentare o a ridurre la perdita di capelli:

  1. Mantenere uno stile di vita sano: una dieta equilibrata e l’esercizio fisico regolare possono contribuire a mantenere in salute i follicoli piliferi e a ridurre lo stress.
  2. Evitare prodotti chimici aggressivi: l’utilizzo eccessivo di prodotti per capelli, come gel, lacche, tinture e decoloranti, può danneggiare i follicoli piliferi e causare la caduta dei capelli.
  3. Proteggere i capelli dalla luce solare: l’esposizione prolungata al sole può danneggiare i capelli e aumentare la perdita dei capelli. Utilizzare una protezione solare per i capelli o indossare un cappello può aiutare a proteggerli dai danni del sole.
  4. Consultare un medico: se si nota una perdita di capelli eccessiva o un diradamento dei capelli, è importante consultare un medico per valutare la situazione e discutere le opzioni di trattamento disponibili.

Se si desidera prevenire la calvizie in zona chierica, è importante ricordare che la prevenzione è solo parziale e che è possibile che la perdita dei capelli continui a progredire nel tempo. Tuttavia, mantenere uno stile di vita sano e proteggere i capelli dai danni può aiutare a mantenere la salute dei follicoli piliferi e a ritardare la perdita dei capelli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi