skip to Main Content

Tecnica Micro FUE in 4 fasi

La tecnica di micro chirurgica follicolare HSD per il trapianto si suddivide in quattro fasi che sono:

  1. prelievo delle unità follicolari dalla zona donatrice
  2. la classificazione delle unità follicolari espiantate
  3. la preparazione dei canali della zona ricevente
  4. l’impianto delle unità follicolari

Micro FUE: Miniaturizzazione estrema

L’esclusiva tecnica Micro FUE – durante l’espianto – si esegue con uno strumento chirurgico di 0.384 mm² di superficie d’espianto, che il 52% più piccolo della superficie d’espianto di un punch già molto piccolo utilizzato nella moderna tecnica FUE (0.78 mm²). Il punch HSD è meno invasivo del 76% dei punch mediamente impiegati in Italia.

La nostra tecnica è talmente raffinata da essere indicata nel trapianto non solo delle sopracciglia ma addirittura in quello delle ciglia.

Punch FUE "normale"

Punch FUE avanzato

Punch Micro FUE

Tecnica FUE – Fase 1: Prelievo delle unità follicolari

Il trapianto capelli HSD avviene in anestesia locale. Il prelievo dei capelli con la tecnica FUE avviene asportando singole unità follicolari ( con 1- 4 capelli ciascuna) dalla zona donatrice. Con la tecnica Micro FUE s’impiega un punch del diametro di 0.7 mm che è in grado di espiantare una sezione dell’unità follicolare lasciando una parte della stessa nella zona donatrice. Ciò consente alle cellule staminali rimaste in questa zona – in assenza del follicoli espiantati – di generare nuovi follicoli che ricresceranno dopo poco tempo. La zona donatrice – con l’espianto Micro FUE – è preservata.

Qual’è la zona donatrice? La nuca e la zona occipitale perché presentano capelli geneticamente più forti e densi. Infatti questi capelli si sono dimostrati agli influssi negativi del diidrotestosterone e quindi anche coloro che hanno una calvizie molto avanzata, non perdono i capelli dalla suddetta area.

Il processo di prelievo delle sezioni di unità follicolari richiede una precisione e abilità estrema date le microscopiche dimensioni dello strumento. Con il drill microchirurgico da 0.7 mm di diametro (Trilix) si procede alla asportazione del follicolo “nudo”. Lo stesso – a differenza della FUE “normale” – non comprende una porzione di tessuto cutaneo. La incisione produce un trauma poco più importante di quella dell’ago.

Tecnica FUE – Fase 2: Selezione e suddivisione unità follicolari

Le unità follicolari espiantate vengono accuratamente suddivise in gruppi in base ai numero di follicoli presenti in ciascuna d’esse. Tale suddivisione ha la finalità di ottenere un risultato dall’aspetto naturale e denso. Le unità follicolari con un follicolo vengono impiantate nella primissima fila dell’attaccatura. Queste servono quindi per disegnare la hairline “insospettabilmente” naturale. Le unità follicolari da due follicoli vengono impiantate nella seconda fila e quelle con tre o più follicoli vengono impiantate nelle aree “interne”.

Quando si deve fare un trapianto di sopracciglia si devono selezionare solo unità follicolari monobulbari.

Tecnica FUE – Fase 3: Preparazione zona ricevente

Nella fase di preparazione della zona ricevente si eseguono le micro incisioni corrispondenti al progetto di rinfoltimento specifico in relazione al modello desiderato e con la densità programmata. Per ulteriormente migliorare l’effetto estetico i micro fori saranno inclinati imitando l’inclinazione dei capelli naturali della zona ricevente. Le incisioni nella zona ricevente non lasciano esiti cicatriziali.

Tecnica FUE – Fase 4: Impianto delle unità follicolari

Nella fase finale si procede all’impianto delle unità follicolari attraverso il posizionamento delle stesse all’interno dei micro canali precedentemente preparati. La U.F. ha un diametro massimo di 0.7 millimetri e viene delicatamente inserita all’interno del canale rispettando l’inclinazione naturale dell’area ricevente. Con la tecnica HD i canali vengono creati ad alta densità raggiungendo – se necessario – fino a 120 per centimetro quadrato.

In sala operatoria il trapianto è stato un po’ lungo ma ne è valso la pena e soprattutto non ho sentito dolore, (era la cosa che mi spaventava di più!) Ho sentito sono un leggero fastidio. Ora finalmente posso godermi i miei nuovi capelli…ancora non ci credo!! Staff preparatissimo e disponibile, meritano davvero!

Marco 35 anni - Firenze

La paura più grande riguardava il dolore ma grazie all’anestesia locale non ho sentito nulla!! Mi hanno dato anche un po’ di sedazione per dormire durante tutto l’intervento. Contentissimo della scelta e soddisfatto del risultato specialmente adesso che vedo ricrescere i capelli è una soddisfazione immensa. La tecnia Micro FUE la consiglio a tutti! Grazie a tutto lo staff!!

Andrea 38 anni Vicenza

Mi sono trovato bene sin da subito, dalla prima telefonata sono stati semplici e chiari e trasparenti. Mi hanno proposto un trapianto con mega sessione micro-fue. Sono sempre stato convinto del risultato perché l’aveva fatto anche un mio amico. Avevo solo qualche dubbio sulle cicatrici dopo l’intervento, ma devo confermare che non si vede assolutamente alcun segno dell’intervento.

Giancarlo 51 anni - Firenze

Mi sono sottoposto al trapianto capelli 10 anni fa con risultato disastrosi. Effetto bambola e cicatrici nella zona d'espianto. Ho conosciuto la vostra clinca perché dal mio parrucchiere c'era un signore che si era operato ed era molto felice. Ho fatto la visita e dopo 3 settimane mi sono fatto un trapianto Micro FUE correttivo. Sono stato consapevole della difficoltà e per questo il prezzo era più alto della loro media. Il risultato - dopo 12 mesi - è ottimo. Tutto a posto. Grazie.

Marino 59 anni - Verona

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi