skip to Main Content

Trapianto capelli donna: Tecnica

La calvizie ed il diradamento dei capelli sono per la donna un inestetismo drammatico con rilevanti conseguenze a livello psicologico e sociale. Ecco che la chirurgia tricologica femminile non solo risolve efficacemente questo inestetismo ma permette di riabilitare la paziente dal punto di vista psicologico e sociale. Il trapianto capelli della donna funziona quindi come un potentissimo stimolo per un miglioramento della qualità della vita e dell’autostima.

L’alopecia androgenetica della donna ha caratteristiche diverse rispetto alla calvizie maschile. Si verifica nella donna un diradamento generalizzato senza produrre zone completamente calve. Quando la calvizie femminile è invece severa, si potranno osservare zone calve o con diradamento estremo. Il trapianto capelli delle donna per correggere l’alopecia androgenetica è uno strumento efficace con risultati soddisfacenti.

trapianto capelli donna vantaggi micro fue

Quasi sempre il trapianto capelli donna è senza rasare

La tecnica del trapianto capelli donna è quasi sempre interfollicolare, procedura quasi mai invece attuata nel caso di pazienti di sesso maschile.

La tecnica base della procedura Micro FUE comporta sinteticamente questi passaggi: Disegno > Rasatura > Anestesia > Espianto > Canali > Impianto.

Quando la procedura viene attuata sulla donna, quasi mai si procede con la rasatura della zona ricevente. Ciò perché per una donna essere rasata comporta un pesante nocumento estetico e psicologico. Ciò comporta una variazione tecnica meglio descritta di seguito:

  1. Disegno: Il chirurgo disegna l’area interessata al trapianto con le indicazioni di direzione ed inclinazione.
  2. Rasatura selettiva: Si procede alla rasatura di una porzione della zona donatrice.
  3. Anestesia: Si infiltra l’anestetico locale nella zona interessata alla chirurgia
  4. Espianto: Si espianta con tecnica sezionale le unità follicolari
  5. Impianto: Si impiantano le unità follicolari con tecnica interfollicolare, cioè in mezzo ai capelli non rasati

Questa variazione tecnica rende la procedura molto più complicata perché impiantare unità follicolari con un diametro pari o minore a 0.7 millimetri è operativamente complicato.  Ciò necessariamente comporta una riduzione della densità follicolare impiantabile e conseguentemente un risultato subottimale. Il risultato con la tecnica interfollicolare per la donna – anche se comunque molto soddisfacente – è meno denso.

Nel caso della calvizie femminile gli effetti negativi sulla stabilità psicologica della candidata alla chirurgia sono particolarmente pesanti. Per questo motivo la nostra impostazione chirurgica nel trapianto capelli della donna è tale da verificare accuratamente la fattibilità dell’ intervento e la coerenza dell’ aspettative della paziente con il probabile risultato ottenibile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi