skip to Main Content

0.7 mm

Il massimo è micro!

Trapianto Micro FUE

Nessuna cicatrice, impianto follicolare ad alta densità, tecnica poco invasiva, risultato dall’ aspetto naturale, sopravvivenza elevatissima dei trapianti, sanguinamento minimo e rischi minori. Ecco alcune ragioni che rendono il nostro centro la decisione ottimale per la correzione della calvizie.

Valentina 35 anni - Bergamo
Valentina 35 anni - Bergamo
"Ho martoriato le mie sopracciglia per anni fino a che queste si sono rivelate smettendo di crescere. Ops! Ho dovuto fare un trapianto per ripristinare la situazione. Ero molto preoccupata del risultato ma è andato tutto bene. Ho anche imparato la lezione."
Marco 23 anni - Milano
Marco 23 anni - Milano
"Ero molto stempiato e ciò mi causava un certo disagio anche per la mia giovane età. Ho provato di tutto prima di approdare al trapianto. Grazie ad un conoscente sono venuto alla Clinica HSD e adesso dopo 6 mesi dall' intervento devo dirmi rinato. Grazie mille!"
Trapianto capelli ad alta densità follicolare

L’ autotrapianto follicolare – la tecnica più avanzata nell’ambito della chirurgia dei capelli – se eseguito correttamente, migliora drasticamente l’immagine del paziente e la sicurezza in sé stesso.

Trapianto capelli foto

trapianto capelli foto 07
Durata dell'intervento di trapianto capelli Micro FUE

durata-trapianto-capelliDi norma una procedura Micro FUE HD prevede l'espianto ed il successivo impianto di migliaia di unità follicolari. In alcuni pazienti - con un'area donatrice particolarmente buona - è fattibile eseguire un trapianto da oltre 5.000 U.F. (oltre 12.000 follicoli di media).

La chirurgia tricologica di così alto livello (alta densità ed espianto sezionale da 06 - 0.7 mm) richiede un tempo operatorio di 4 - 8 ore a seconda della calvizie da coprire. Non è possibile eseguire la procedura in tempi più brevi vista l'entità e la meticolosità della tecnica impiegata.
Tecnica chirurgica

tecnica-trapianto-capelliIl trapianto capelli Micro FUE è una notevole evoluzione della tecnica FUE caratterizzata dall' espianto follicolare con strumento chirurgico da 0.7 mm di diametro le cui tracce chirurgiche già dopo qualche giorno scompaiono. L'espianto follicolare è sezionale e quindi lascia una porzione nella zona donatrice che è in grado di rigenerare i capelli espiantati. La zona donatrice, anche se espiantata in maniera intensiva, dopo qualche mese presenterà circa la medesima densità di prima dell'intervento.

La procedura è suddivisa in 4 fasi:

  1. espianto delle singole unità follicolari dalla zona donatrice
  2. classificazione delle unità follicolari per numero di bulbi
  3. creazione delle micro fessure
  4. impianto delle unità follicolari


Il risultato con la tecnica Micro FUE - in una unica seduta - è entusiasmante.

Tecnica anestesiologica

anestesia-trapianto-capelliPer eseguire un intervento di trapianto capelli con la tecnica mini invasiva Micro FUE HD è sufficiente la sola anestesia locale che permette al paziente di non avvertire minimamente dolore. Nel caso in cui il paziente sia molto ansioso si potrà procedere con una leggera sedazione. Il paziente alla fine del trapianto capelli ha una ripresa immediata e potrà tornare a casa dopo una brevissimo periodo d'osservazione. Nel caso in cui si abbia impiegata la sedazione, il paziente dovrà essere accompagnato al momento delle dimissioni.

Per chi abita a Piacenza e anela approfondire sul metodo del Trapianto Capelli HSD ® ad alta densità, queste sono alcune informazioni sintetiche e consigli pratici:

Come è fatto il trapianto HD0.7?

La tecnica di Trapianto Capelli HSD ® con tecnica HD0.7 trasferisce i follicoli dalla zona donatrice scelta alla zona ricevente diradata . Non si prevede l’impiego del temuto bisturi e punti di sutura . Conseguentemente il periodo di guarigione è meno impegnativo . La procedura di trapianto capelli ad alta densità viene attuata in anestesia locale con sedazione leggera . Dopo il Trapianto Capelli HSD ® è possibile rientrare a casa senza particolari problemi.

Trapianto capelli Foto: Guardarle è consigliato

Uno dei punti più rilevanti per il gradimento del risultato acquisitio è quello di avere aspettative realistiche. La visione delle immagini “prima dopo” presenti nell’ archivio consente al paziente di formarsi un’idea realistica circa l’aspetto ottenibile . Si chiarisce che i risultati illustrati sono fotografati dopo il periodo soggettivamente necessario per consentire la lunghezza voluta dei capelli trapiantati.

Autotrapianto capelli Piacenza: Quanto costa?

Il fattore ”prezzi” è certamente rilevante anche se la qualità e la sicurezza del paziente devono essere ”prima di tutto”. Per conoscere la fattibilità del proprio specifico autotrapianto capelli ed il relativo onere economico è necessario procedere con una delle seguenti opzioni:

  1. Prenotare una visita specialistica
    Il sistema tradizionale per approfondire sulla fattibilità del proprio caso anche in relazione alle attese specifiche è quello di sottoporsi a visita medica con il chirurgo estetico specializzato. In quella occasione si può chiedere risposta ad ogni dubbio in merito alla procedura, al tipo d’anestesia, alla degenza, ai rischi e ovviamente conoscere il prezzo personalizzato. Trapianto Capelli HSD ® può essere pagato anche a rate richiedendo uno speciale finanziamento alla nostra segreteria . Se si vuole sostenere il costo tramite un finanziamento è opportuno annunciarlo durante la prenotazione del consulto per apprendere quali documenti bisogna da presentare nella comppilazione della pratica.
  2. Accedere alla consulenza online
    Il metodo più moderno per conoscere la fattibilità ed il costo dell’ intervento richiesto è quello di approfittare del nostro servizio di consulenza online. È possibile ricevere una consulenza gratuita online spedendo le proprie immagini via mail (info@chirurgiatricologica.it). Entro due giorni si otterrà una valutazione con la fattibilità del Trapianto Capelli HSD ® , il prezzo specifico ed il programma chirurgico.

Questo sistema consente – senza spostarsi da Piacenza – di fare un passo necessario nel percorso del contrasto al diradamento: Sapere cosa si può fare e come!

Cellule staminali invece del trapianto
Molto probabilmente il trattamento della calvizie potrà essere realizzato in futuro attivando cellule staminali dormienti dei follicoli capillari. Una ricerca ha determinato che la quantità di cellule staminali capillari in un paziente con alopecia è uguale a un soggetto "normale". La differenza  è che in quelli calvi le cellule staminali non sono in grado di produrre capelli. Per qualche motivo ancora ignoto queste non sono in grado di trasformarsi in follicoli e rimangono dormienti. Attualmente il PRP è già in grado di stimolare i processi rigenerativi. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi