Home chi siamo 049665431
Chirurgia Capelli 003

I capelli trapiantati non cadono

I trapiantati resistono

Una delle preoccupazioni più ricorrenti di chi desidera sottoporsi al trapianto dei capelli è la possibilità che i capelli trapiantati possano successivamente cadere. In prima analisi questa paura potrebbe avere una logica. I capelli trapiantati vanno a “risiedere” in una zona del cuoio capelluto tale che altri capelli non sono sopravvissuti. La caduta dei capelli non è legata al fatto che il “terreno” possa essere in qualche maniera “arido”. Si tratta invece di una qualità genetica dell’ unità follicolare.

Le unità follicolari prelevate dalla zona donatrice (posteriore o laterale) hanno caratteristiche genetiche tali da non essere influenzati negativamente dall’ ormone DHT, responsabile dell’ alopecia androgenetica. In conclusione si può affermare che i capelli trapiantati non cadranno in futuro e che quindi il risultato ottenuto deve essere ritenuto permanente.

Dobbiamo fare un’ulteriore precisazione. Nel caso in cui l’ intervento di trapianto fosse eseguito in maniera non adeguata e cioè senza il corretto impianto dell’ unità follicolari si potrà verificare la caduta delle stesse nei giorni successivi all’intervento. Non si tratta di mancata sopravvivenza dei follicoli bensì di errore chirurgico.

I capelli trapiantati sono più forti. Le unità follicolari prelevate dalla zona donatrice non sono influenzate dal meccanismo ormonale alla base della miniaturizzazione del follicolo e della conseguente caduta. Conseguentemente questi non sono destinati a cadere negli anni. Sono invece soggetti al rischio caduta i capelli originari ancora presenti nella zona afflitta da calvizie. Per questo motivo sarà opportuno attuare una terapia clinica preventiva.